Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

News

19

Gen
2015

Le nuovissime zuppe pronte Insal’Arte, ricche di ingredienti genuini e gustosi

In News

Insal’Arte lancia le nuove zuppe dai sapori decisi e perfette per un pasto nutriente durante il periodo invernale

Insal’Arte (www.insalarte.net) non smette di stupire e lancia sul mercato le nuovissime Zuppe pronte, ideali da gustare nel periodo più freddo dell’anno.

Ricchissime di ingredienti selezionati, buoni e genuini come cereali e verdure, sono il pasto perfetto per tutta la famiglia. 

Pronte in 4 minuti nel microonde e in 5 minuti in pentola, riportano alla mente le zuppe e le minestre preparate con passione dalle nonne e dalle mamme; il sapore e il profumo sono proprio quelli dei pasti preparati secondo le ricette della tradizione.

3 le tipologie tra cui scegliere: il Minestrone di Verdure 100% vegetale composto da carote, patate, zucchine, fagiolini, verza, piselli, fagioli borlotti, sedano, bieta, porro, cipolle e olio evo.

E ancora, il Passato di Verdure con patate, zucchine, carote, bieta, fagiolini, piselli, cipolle, porri, verze, sedano e olio evo.

Per finire è ricchissima di cereali la Zuppa Ortolana con carote, fagiolini, lenticchie, cipolle, patate, orzo perlato, piselli, fagioli azuki verde, polpa di pomodoro, fagioli occhio nero, farro perlato, olio evo e olio di semi di girasole. Insal'Arte - Zuppa Ortolana

Tutte le zuppe sono vendute in pratiche ciotole da 620 gr, che possono essere messe comodamente in microonde togliendo prima la pellicola protettiva, oppure versate in pentola e riscaldate per 5 minuti, prezzo al pubblico dai 3 euro ai 3,50 euro.

Il pack, marchiato Insal’Arte e in linea con quello del purè da poco lanciato, è originale e di immediata lettura, e riprende il piano di una lavagna sulla quale sono stati annotati come degli appunti le caratteristiche del prodotto insieme a divertenti disegni che illustrano le proprietà e le modalità di preparazione.

Un inverno sano e genuino vi aspetta con le nuove proposte Insal’Arte.

Tags | ,

Share